Prosegue la riorganizzazione delle frequenze delle aree tirreniche: dal 25 maggio si parte in Toscana

Inizia il 25 maggio la riorganizzazione delle frequenze televisive in Toscana, dove le operazioni si concluderanno il prossimo 7 giugno.

Le prime provincie ad essere interessate dal processo sono Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato e Firenze, seguite subito dopo dalle provincie di Livorno e Pisa, mentre a concludere le operazioni saranno le provincie di Siena, Arezzo e Grosseto.

Le date previste per la ricollocazione delle frequenze delle emittenti nazionali e locali nei singoli Comuni sono consultabili qui.

I telespettatori, nella data prevista per le operazioni di refarming nel proprio Comune, dovranno effettuare la procedura di risintonizzazione dei canali che consente di agganciare le nuove frequenze e continuare a vedere l’intera offerta televisiva.

Inoltre, in alcuni Comuni la riorganizzazione delle frequenze si svolgerà in più giornate e pertanto sarà necessario effettuare la risintonizzazione in ciascuna di esse.

Per maggiori approfondimenti, è disponibile qui il video tutorial dedicato al refarming nelle regioni tirreniche; mentre per per sapere come eseguire la risintonizzazione dei canali è possibile consultare il video tutorial presente in questa pagina.

Infine, per tutte le informazioni circa la programmazione nazionale ed i TG regionali RAI è possibile consultare la pagina dedicata del sito RAI.