Canali RAI: al via il cambio delle frequenze. Mentre prosegue il passaggio alle trasmissioni in alta qualità


Dal 3 gennaio al 30 giugno 2022 i canali Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News 24 e le programmazioni regionali verranno trasmesse su nuove frequenze.

In particolare, il refarming delle frequenze relative a questi canali avverrà, in ogni singola Regione, dal primo giorno di refarming previsto per la Regione stessa mentre il cambio delle frequenze per tutte le altre emittenti seguirà il calendario del decreto Roadmap.

Pertanto, gli utenti, ad eccezione di quelli coinvolti il primo giorno, dovranno effettuare una doppia sintonizzazione; la prima in corrispondenza del cambio di frequenze RAI nella giornata sotto riportata, e una seconda in occasione del cambio frequenza delle altre emittenti.

• Dal 3 gennaio 2022 in Valle D’Aosta
• Dal 4 gennaio in Sardegna
• Dal 10 gennaio in Piemonte
• Dal 20 gennaio in Lombardia
• Dal 10 febbraio in Trentino-Alto Adige
• Dal 24 febbraio in Veneto
• Dal 1° marzo in Friuli-Venezia Giulia
• Dal 2 marzo in Emilia-Romagna

Inoltre, sempre a partire dal 3 gennaio 2022, le trasmissioni di RaiNews 24 saranno progressivamente diffuse in alta qualità e pertanto potranno essere visibili solo da televisori e decoder in grado di supportare l’HD.

Anche in questo caso, il passaggio avverrà Regione per Regione, secondo il calendario di attivazione delle nuove frequenze stabilito dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Per continuare a vedere la programmazione di Rai News 24, sarà necessario effettuare la risintonizzazione del proprio tv o decoder compatibile con l’HD. Per verificare la compatibilità dei propri apparati, consultare la pagina dedicata.

Per tutti gli aggiornamenti relativi allo switch-off dei canali Rai si consiglia di consultare anche il portale RAI.