Consumi elettronici: come si stanno comportando gli italiani in vista del passaggio al Nuovo Digitale Terrestre?


Nelle prossime settimane inizierà gradualmente, con lo switch da MPEG2 A MPEG4, la migrazione al digitale terrestre di seconda generazione che si concluderà poi a gennaio 2023 con la transizione definitiva al DVB-T2. Un osservatorio in tempo reale sull’andamento delle vendite, dei prezzi e degli stili di vita degli italiani ha analizzato gli intenti di ricerca negli ultimi mesi, al fine di capire come si stanno organizzando per il passaggio al DVB-T2.

La prima tendenza evidenziata dall’osservatorio è quello di una notevole crescita di interesse per la categoria dei decoder. Negli ultimi dodici mesi, infatti, sono state registrate circa 900mila ricerche (+174% rispetto al periodo precedente); il dato interessante è che molti italiani hanno mostrato interesse per l’acquisto di un nuovo decoder già a partire da dicembre 2020, quindi con discreto anticipo rispetto al passaggio alle nuove frequenze.

Per i televisori, invece, l’interesse maggiore è stato registrato a novembre 2020, in concomitanza del Black Friday; ma un forte crescita delle ricerche c’è stata anche nei mesi di luglio (+35%) ed agosto 2021 (+78%).

Per quanto riguarda l’andamento dei prezzi, il prezzo medio più basso è stato raggiunto ad agosto 2021 per i decoder (60,83 euro), mentre per le TV il momento migliore per l’acquisto è stato il mese di dicembre 2020 (575,37 euro).

A partire dal 23 agosto 2021, tutti coloro che hanno acquistato un televisore prima del 22 dicembre 2018 possono beneficiare di un bonus finalizzato all’acquisto di apparecchi compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Si tratta di uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino a un massimo di 100 euro. Per maggiori informazioni sul Bonus Rottamazione TV, vai alla pagina dedicata

Fonte: Trovaprezzi.it