Home

LA TELEVISIONE ITALIANA GUARDA AVANTI

Dall’8 marzo i canali televisivi sono visibili in alta qualità

E’ in arrivo la Nuova TV Digitale che, grazie ai nuovi standard tecnologici, consentirà di migliorare la qualità del segnale e di dare spazio alle trasmissioni in alta definizione.

Aumenteranno anche i servizi e il numero di TV connesse a internet.

Verifica la tecnologia della tua TV e, qualora fosse necessario sostituirla o dotarla di un nuovo decoder, verifica se hai diritto al Bonus TV.

LA TELEVISIONE ITALIANA STA CAMBIANDO
GUARDIAMO AVANTI

Leggi le Notizie

5 Dic 2022
Partita la nuova campagna di comunicazione sul passaggio definitivo al sistema di codifica MPEG-4
Leggi di più  
25 Nov 2022
Conferenza dell’HD Forum Italia: il focus dell’incontro è lo switch-off del digitale terrestre
Leggi di più  

5 Dic 2022
Partita la nuova campagna di comunicazione sul passaggio definitivo al sistema di codifica MPEG-4
Leggi di più  
25 Nov 2022
Conferenza dell’HD Forum Italia: il focus dell’incontro è lo switch-off del digitale terrestre
Leggi di più  
22 Nov 2022
Confermato il ruolo centrale della TV nelle case degli italiani e, in futuro, nella gestione della vita domestica
Leggi di più  

DAL 21 DICEMBRE I CANALI TV SARANNO VISIBILI SOLO IN ALTA DEFINIZIONE

Per continuare a vedere i tuoi programmi preferiti è necessario sostituire il tuo televisore o dotarlo di un nuovo decoder

Bonus decoder a casa

È ancora attiva l’agevolazione Bonus “decoder a casa” che prevede la consegna direttamente a domicilio di un decoder compatibile con la nuova tecnologia ai cittadini di età pari o superiore ai 70 anni, con un trattamento pensionistico non superiore a 20.000 euro annui e che siano titolari di abbonamento al servizio di radiodiffusione.

Logo Bonus TV  che identifica la possibilità offerta dal Ministero dello sviluppo economico di richiedere, se si hanno determinati requisiti di reddito, uno sconto di 50 euro sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Richiedi il bonus TV decoder

Il MiSE ha previsto una tutela per i consumatori con minore capacità di spesa attraverso l’erogazione di un Bonus TV, che sarà riconosciuto sotto forma di sconto sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Logo Bonus TV  che identifica la possibilità offerta dal Ministero dello sviluppo economico di richiedere, se si hanno determinati requisiti di reddito, uno sconto di 50 euro sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Richiedi il bonus TV rottamazione

Se la tua TV non è pronta al passaggio tecnologico, puoi usufruire del nuovo Bonus Rottamazione TV, valido per l’acquisto di un nuovo televisore – con uno sconto del 20% sul prezzo di vendita e fino a un valore massimo di 100 euro – purché contestualmente si proceda alla rottamazione del vecchio apparato non compatibile.

TUTTE LE TAPPE DELLA NUOVA TV DIGITALE

FISSATA PER IL 20 DICEMBRE LA DISMISSIONE DELLA CODIFICA MPEG-2

I canali di tutte le emittenti televisive verranno trasmessi in MPEG-4 e potranno essere visibili solo da TV o decoder in grado di supportare l’HD.

ESAURITE LE RISORSE DISPONIBILI PER I BONUS TV

Terminati il 12 novembre i contributi per il Bonus TV-Decoder e per il Bonus Rottamazione TV, ma resta ancora disponibile l’agevolazione Bonus “decoder a casa”.

CONCLUSO IL PROCESSO DI REFARMING IN TUTTA ITALIA

Iniziate a metà novembre, le operazioni di riorganizzazione delle frequenze TV sono terminate il 28 giugno.


Logo Bonus TV  che identifica la possibilità offerta dal Ministero dello sviluppo economico di richiedere, se si hanno determinati requisiti di reddito, uno sconto di 50 euro sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Richiedi il tuo Bonus TV

Il MiSE ha previsto una tutela per i consumatori con minore capacità di spesa attraverso l’erogazione di un Bonus TV, che sarà riconosciuto sotto forma di sconto sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Guardiamo avanti

È in arrivo la Nuova TV Digitale che, grazie ai nuovi standard tecnologici, consentirà di migliorare la qualità del segnale e di dare spazio alle trasmissioni in alta definizione.

Verifica la tecnologia della tua TV e, qualora fosse necessario sostituirla o dotarla di un nuovo decoder, verifica se hai diritto al Bonus TV.

Aumenteranno anche i servizi e il numero di TV connesse a internet.

Logo Bonus TV  che identifica la possibilità offerta dal Ministero dello sviluppo economico di richiedere, se si hanno determinati requisiti di reddito, uno sconto di 50 euro sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno.

Guarda i video tutorial

Tieniti informato sulle evoluzioni della Nuova TV Digitale

Ricevi i nostri aggiornamenti periodici e scopri in anteprima le prossime tappe del passaggio sul Nuovo Digitale Terrestre. Inoltre, per te, notizie, interviste e informazioni in anteprima su tutte le iniziative dedicate a questo importante traguardo della televisione italiana.

 
 

Scopri come

3 infografiche esplicative dei diversi passaggi della transizione: -	Date salienti dei salti tecnologici che renderanno inutilizzabili gli apparecchi TV obsoleti ancora presenti nelle abitazioni (1 settembre 2021 cambia lo standard di compressione e codifica poiché si deve abbandonare l’MPEG-2 a favore di standard successivi come MPEG-4 o superiori e 21-30 giugno 2022 quando si passerà per tutta Italia dal DVB-T al DVBT-2) -	Mappa dell’Italia (divisa in 4 aree ristrette) che illustra come a partire da gennaio 2020 avverrà la risintonizzazione progressiva per la riassegnazione dei canali 50-52 e la ricollocazione dei programmi locali ex canali 51-53  -	Mappa dell’Italia (divisa in 4 aree) che illustra come a partire dal 1 settembre 2021 si avvieranno le risintonizzazioni progressive per l’attuazione del PNAF (Piano Nazionale di Assegnazione Frequenze) con la  redistribuzione delle frequenze nella banda sub 700le aree del processo di risintonizzazione sulle nuove frequenze

Road Map

Il passaggio alla nuova tecnologia trasmissiva interesserà le regioni italiane secondo un calendario graduale e progressivo che riguarderà tutto il territorio italiano. Entro il 30 giugno 2022 tutta l’offerta televisiva della piattaforma terrestre sarà coinvolta in cambi di frequenza e dovrà evolvere verso standard trasmissivi e di codifica più efficienti.